Project Description

SERVIZIO/PROGETTO

Educativa Domiciliare Minori – S.I.S.M.I.F

Servizio per l’Integrazione e il Sostegno di Minori in Famiglia

COMMITTENTE

Municipio Roma V – Direzione Socio-Educativa – U.O. Ufficio Servizi Domiciliari e semiresidenziali

AFFIDAMENTO

Dal 02/12/2008 a oggi

DESCRIZIONE

Il  Servizio di  Integrazione  e Sostegno  ai  Minori in  Famiglia, comunemente abbreviato in SISMiF, attivo dal 2008, è rivolto a nuclei familiari con minori della fascia d’età 0-17 anni, residenti nel territorio del Municipio Roma V, che versano in condizioni di temporanea o strutturata difficoltà relativa al sistema complessivo di relazioni intra ed extra familiari. Si intende, in questo modo, fornire  un aiuto esterno alla famiglia nelle problematiche della vita quotidiana. La sua finalità principale è di consentire la permanenza del minore nel suo ambiente di origine, salvaguardando la qualità del rapporto genitori-figli, migliorando le condizioni di vita dell’intero nucleo familiare e agendo in termini preventivi sui fattori di rischio presenti.

DESTINATARI

Il servizio è rivolto a nuclei familiari con minori della fascia d’età 0-17 anni, residenti nel territorio del Municipio Roma V, che versano in condizioni di temporanea o strutturata difficoltà relativa al sistema complessivo di relazioni intra ed extra familiari.

MODALITÀ DI ACCESSO

Tramite richiesta effettua al Servizio Sociale del Municipio Roma V – Direzione Socio Educativa – Ufficio Servizi Domiciliari e semiresidenziali.

LOCALIZZAZIONE

Il Servizio viene realizzato prevalentemente presso il domicilio del minore o nel territorio del Municipio Roma V

ORARIO DELLE ATTIVITÀ

Secondo le indicazioni del Progetto Educativo Individualizzato, in accordo con le esigenze del minore.

OBIETTIVO GENERALE

Tutte le attività realizzate dal servizio hanno l’obiettivo di consentire la permanenza del minore nel suo ambiente familiare, perseguendo il cambiamento e il miglioramento delle condizioni di vita del nucleo familiare attraverso un Progetto Educativo Individuale all’interno di un Piano familiare individualizzato.  La Cooperativa persegue tale finalità promuovendo:

  • le competenze genitoriali, l’autonomia della persona, l’inclusione sociale;

  • l’integrazione fra Servizi territoriali per favorire la presa in carico integrata del nucleo familiare;

  • il rafforzamento della qualità delle relazioni familiari, della capacità di ascolto e di rispetto reciproco.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Sostegno diretto al minore: si opera quando il minore è in età adolescenziale e/o dove sia necessario che l’operatore svolga un ruolo più centrale nella funzione di accompagnamento e promozione delle esperienze di crescita e delle opportunità di socializzazione, facilitando anche l’accesso a una rete di rapporti esterni alla famiglia. Tra le principali azioni l’operatore dovrà attivare la forma più idonea di sostegno scolastico al fine di prevenirne l’insuccesso, il rischio di drop – out e mediare le dinamiche educative e relazionali interne al nucleo.

  • Sostegno genitoriale: si opera quando il minore è molto piccolo (0-2 anni) o risulta importante focalizzare l’attenzione sullo svolgimento del ruolo e dei compiti genitoriali. L’operatore svolge una funzione di affiancamento e rinforzo degli adulti tra cui: – sostegno educativo alla cura e all’ accudimento del minore; – promozione/sostegno all’autonomia del/i genitori nell’accesso a prestazioni e servizi sanitari e socio-sanitari in favore dei loro figli; – monitoraggio delle funzioni genitoriali.

ATTIVITÀ

  • Presso il domicilio:– Sostegno alla relazione genitore/bambino. – Rafforzamento della funzione di accudimento e protezione del neonato. – Aiuto nella cura del corpo, igiene, alimentazione, regolazione sonno/veglia del bambino. – Orientamento alla scelta del pediatra. – Facilitazione nel rispetto dei programmi di prevenzione sanitaria/monitoraggio della salute del bambino (bilanci di salute, calendario vaccinazioni, visite specialistiche di routine). – Orientamento per l’assistenza sanitaria del minore. – Sostegno Educativo al minore. – Aiuto nell’organizzazione dell’attività quotidiane. – Sostegno nella cura degli ambienti domestici con particolare attenzione all’igiene e sicurezza in casa. – Sostegno emotivo psicologico del nucleo familiare. – Azioni di Sostegno e inclusione anche verso gli altri membri del nucleo famigliare (figli) oltre il minore per cui si è attivato il SISMIF.

  • Esterne al domicilio:– Gruppi di auto-aiuto realizzati con i genitori dei minori presi in carico. – Accompagnamento per l’assistenza sanitaria al minore. – Accompagnamento nel quartiere per la conoscenza dei luoghi pubblici dedicati al bambino (parco giochi, spazi baby, asili nido). – Accompagnamento verso altri servizi per facilitare/avviare la presa in carico integrata.

  • Sportello di sostegno psico-sociale alla famiglia: attraverso questa attività la Cooperativa intende offrire un supporto costante e olistico alle necessità familiari attraverso strategie di supporto funzionali, non invasive, ma affini alla natura della famiglia stessa. Tali attività saranno realizzate nei confronti dei genitori secondo le seguenti fasi. Prima fase: in concomitanza con la prima visita domiciliare si farà un lavoro di informazione-formazione presso il domicilio dell’utente.  Seconda fase: si procederà alla strutturazione e implementazione di un servizio informativo, in favore delle famiglie, con il compito di raccordare le diverse azioni di sostegno, affiancamento e valorizzazione delle funzioni genitoriali. Terza fase: vedrà la partecipazione diretta del gruppo di famiglie per organizzare iniziative di integrazione sociale o manifestazioni sul territorio. Tra le attività realizzate da questo sportello, le seguenti: – Orientamento e segretariato sociale; – Sostegno alla genitorialità; – Sostegno all’inserimento socio-lavoro; -Consulenza legale e logistico-amministrativa – Gruppi familiari di mutuo aiuto. 

  • Integrazione con i Servizi della Cooperativa: La Cooperativa Antropos gestisce numerosi servizi rivolti all’infanzia e all’adolescenza che possono risultare risorsa per i progetti educativi definiti a sostegno dei minori seguiti dal servizio municipale. Tra questi: 2 centri di aggregazione giovanile; una comunità alloggio per minori; una ludoteca;  servizi a protezione della prima infanzia quali progetto N.E.S.T., progetto “Programma 1000 giorni” , progetto “ Di Mamma in Mamma” .

  • Visite culturali dentro e fuori il territorio municipaleCon un numero minimo di 5 utenti, la Cooperativa garantisce almeno 2 visite culturali dentro il territorio di Roma Capitale, ciascuna di una giornata, e una gita “fuori porta”.

  • Sostegno all’inserimento socio-lavorativoper i beneficiari del Servizio ultra-sedicenni: Tale attività verrà offerta, concordandola con i Servizi Sociali del Municipio, ai minori in carico che abbiano superato il 16° anno di età e ai loro familiari che ne richiedano i servizi. Le attività realizzate in favore dei beneficiari sono le seguenti: – Colloqui conoscitivi; – Bilancio competenze: – Stesura o aggiornamento del curriculum vitae; – Orientamento; – Orientamento alla formazione o alla riqualificazione professionale; – Sostegno scolastico alla terza media per quanti fossero interessati; – Sostegno alla regolarizzazione contrattuale;  – Sostegno alla creazione di impresa individuale.