Project Description

SERVIZIO/PROGETTO

PROGETTO TORNASOLE  

AFFIDAMENTO

Dal 12/04/2021 ad oggi

ENTE FINANZIATORE

Il progetto è finanziato da Impresa Sociale Con I Bambini attraverso le “Iniziative in Cofinanziamento” e dalla Fondazione Paolo Bulgari, ente cofinanziatore.

DESCRIZIONE

Il progetto Tornasole, di durata quadriennale, si adopera per il rinsaldamento della comunità educante nei Municipi Roma V, Roma VI e Roma VII, a cominciare dalla scuola – che ne è il perno – sostenuta nel suo ruolo di presidio educativo dalla collaborazione e dalla messa in rete degli altri attori educativi del territorio. Il progetto è implementato nei quartieri romani di Centocelle, Tor Sapienza, Tor Bella Monaca, Torre Spaccata e Cinecittà, rispettivamente nei Municipi V, VI e VII di Roma Capitale. La partnership di progetto è composta da realtà educative del terzo settore con lunga esperienza e profonda conoscenza dei quartieri prescelti. Nello specifico la Cooperativa Sociale Antropos, soggetto capofila, interviene nei quartieri di Tor Sapienza e Tor Bella Monaca; il Borgo Don Bosco e l’Associazione Rimettere le Ali nel quartiere di Centocelle; l’Associazione AP e l’Accademia dell’Antimafia e dei Diritti – DaSud a Cinecittà, l’Associazione culturale Cubo Libro e l’Associazione Pianoterra nel quartiere Tor Bella Monaca. Il progetto Tornasole è sostenuto sul piano metodologico dall’Associazione IF Imparare Fare. La valutazione di impatto sociale è affidata al Dipartimento Sapienza Università di Roma – Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale. Tornasole è articolato su 5 linee di azione e il gruppo di lavoro è costituito dalle seguenti professionalità: Educatori, Psicologi/psicoterapeuti, Assistenti Sociali ed Esperti per le attività laboratoriali.

DESTINATARI

Il progetto si rivolge agli alunni, ai loro genitori e agli insegnanti delle scuole primarie e secondarie coinvolte; ai minori e ai loro genitori che vivono nei Municipi Roma V, Roma VI e Roma VII e alla comunità educante dei territori coinvolti.

MODALITÀ DI ACCESSO

I minori possono iscriversi liberamente alle attività progettuali, previo consenso dei genitori. Gli adulti dei territorio coinvolti possono accedere liberamente alle sedi territoriali di progetto. Tutte le attività sono offerte a titolo completamente gratuito.

LOCALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO

Municipio Roma V, Municipio Roma VI, Municipio Roma VII

FINALITÀ

Il progetto Tornasole ha la finalità di ricostruzione e rinsaldamento della comunità educante attraverso la condivisione di un metodo e un linguaggio comune che permetta di rendere organica la risposta alle necessità educative, formative e culturali di bambini, ragazzi e giovani dei quartieri di riferimento, e di contrastare in maniera efficace e innovativa il fallimento formativo e la dispersione scolastica. Tale finalità si intende perseguirla attraverso le seguenti macro azioni:

  • Il sostegno alle scuole dei quartieri coinvolti attraverso la definizione di modelli di attivazione motivazionale dei ragazzi utili al rafforzamento della scuola nel suo ruolo cruciale di presidio educativo sul territorio, a prevenzione della dispersione scolastica.

  • Il sostegno agli attori della comunità educante dei quartieri sensibili, la loro (ri)attivazione e messa in connessione al fine di garantire un più efficace incrocio tra bisogni dei soggetti sopraindicati e la risposta educativo/culturale più adeguata.  Anche attraverso l’attivazione e valorizzazione degli attori a diverso titolo impegnati a Roma nel campo dell’educazione, della cultura, delle attività ludico ricreative e formative.

ATTIVITÀ

  • Tornasole a Scuola: attraverso questa attività verranno implementati, in ogni scuola coinvolta, laboratori educativi all’interno delle classi e sportelli di sostegno psicologico rivolto alle insegnanti e ai genitori. Attragarantisce la presa in carico dei beneficiari attraverso la rigenerazione del patto educativo tra scuola famiglia e territorio e la co-progettazione di strategie pedagogiche di supporto a bambini, studenti, genitori, insegnanti e operatori, il tutto attraverso la piena collaborazione interprofessionale tra insegnanti e educatori. Questa azione sarà realizzata in 7 scuole e coinvolgerà 60 classi coprendo l’arco educativo da 0 a 18 anni.

  • ‘Tornasole nell’Aula Vicina’: il progetto creerà nei territori di riferimento 4 aule-ponte tra scuola e quartiere, attrezzate in maniera polifunzionale che offriranno, in continuità con il lavoro svolto a scuola uno spazio di accoglienza e riferimento per famiglie, ragazzi e insegnanti, nel quale l’accesso agli strumenti multimediali sarà reso possibile gratuitamente e promosso in modo consapevole e presso cui saranno attivati sportelli sociali di ascolto;

  • ‘Tornasole nel Territorio’, nell’ambito della quale si attueranno, sul modello dell’outdoor education, attività culturali, ricreative, sportive, aperte a bambini e ragazzi del quartiere e differenziate in base alla loro età, che privilegino l’ambiente esterno come contesto educativo. In questa linea di azione, in accordo con le scuole coinvolte, si prevede tra l’altro un’attività partecipata con i ragazzi di rigenerazione urbana di almeno 12 spazi di quartiere, nell’ottica della riappropriazione positiva del territorio.

  • Tornasole tra Scuola e Lavoro‘ diretta all’aggancio e al recupero dei ragazzi più grandi, 14-17 anni circa, che manifestano fragilità educative e che possano beneficiare di interventi volti all’acquisizione di competenze utili al loro reinserimento nel percorso scolastico o a quello, più consapevole, nel mondo del lavoro attraverso lo svolgimento di corsi professionalizzanti, di attività di orientamento, oltre che di recupero degli apprendimenti e del diploma scolastico. Nel corso di 4 anni un totale di oltre 300 ragazzi beneficerà delle sunnominate attività.

  • ‘Tornasole con la Comunità Educante’, dedicata alla costituzione di uno spazio di confronto, accompagnamento e riflessione per il supporto personale e professionale delle figure coinvolte nel progetto. Questo è un tassello indispensabile alla “manutenzione” della Comunità Educante, che prevede momenti di scambio circolare su quanto realizzato in chiave non valutante, ma generativa di comunanza umana e professionale su pensieri, pratiche, linguaggi e metodologie condivise Il progetto prevede inoltre una importante azione trasversale di Documentazione, Comunicazione e Visibilità che racconterà il progetto, la sua ricchezza, l’articolazione della rete, con modalità innovative ed includenti, che coinvolgano nella produzione dei materiali i bimbi e ragazzi beneficiari.

MEDIA